In vetta al Corno Grande

Dettagli



Quando Estate

Durata 7 Ore

Area L'Aquila, Campotosto e Campo Imperatore

Destinatari Famiglie, Coppie, Gruppi, Viaggiatori singoli

Tag Parco avventura, Escursioni


Comuni visitati: L'AQUILA

Luogo di svolgimento: Campo Imperatore (Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga)

In Abruzzo è così... si può salire in cima alle montagne con il mare negli occhi. A onor del vero non abbiamo mai avuto la fortuna di poter ammirare anche il Tirreno dalla vetta del Corno Grande... dubitiamo che sia possibile, ma le parole della canzone di Carlo Perrone descrivono bene le emozioni della salita al re dell'Appennino. L'itinerario è quello classico, la via normale da Campo Imperatore alla Vetta Occidentale del Corno Grande (2912 m), dall'albergo di Campo Imperatore passando per la Sella del Monte Aquila e la Sella del Brecciaio.
L'itinerario è molto panoramico, splendido il colpo d'occhio sulle altre cime del Gran Sasso e sulla piana di Campo Imperatore, il Piccolo Tibet d'Abruzzo... lo stesso (o quasi) che poté ammirare Francesco De Marchi, l'ingegnere bolognese che per primo salì sul "Corno Monte" nel 1573.
"Quand'io fui sopra la sommità, mirand'all'intorno, pareva che io fussi in aria, perché tutti gli altissimi monti che gli sono appresso erano molto più bassi di questo." scrisse. "Così pigliai un corno e cominciai a sonare, dove si vedde uscire fuori dalle vene di questo Monte assai uccelli, cio è aquile, falconi, sparvieri, gavinelli e corvi".
L'itinerario richiede un minimo di allenamento ed è sconsigliato a chi soffre di vertigini. In alcuni tratti capiterà di dover mettere le mani a terra per superare facili roccette.



Prezzo: A partire da €20 a persona

Richiedi informazioni

Dove dormire nelle vicinanze