SPORT E TURISMO ATTIVO

Il Distretto Turistico del Gran Sasso d’Italia è ideale per vivere la montagna in tutte le stagioni e praticare attività outdoor. Propone un gran numero di sentieri, infrastrutture e servizi che compongono un’offerta variegata e ricca di opportunità per gli amanti dello sport e non solo. Per attività alpinistiche ed escursionistiche si possono contattare Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna.



Attività e sport estivi



Alpinismo e arrampicata sportiva: il massiccio del Gran Sasso offre ambienti tipicamente alpini, con pareti di roccia, guglie e pinnacoli per scalate e arrampicate. Numerose le vie di arrampicata, di ogni tipo e grado di difficoltà: sono oltre 100 sul Corno Piccolo, mentre sul Corno Grande ci sono dislivelli anche di 1000 m. Altre vie alpinistiche sono alle pendici del Monte Prena, del Monte Camicia e di Pizzo Intermesoli. Dal nord di Civitella del Tronto alla zona est del Voltigno, falesie con vari gradi di difficoltà consentono avvincenti esercitazioni. In diverse aree del Distretto si sta affermando la pratica del bouldering.

Escursionismo e trekking: tutti i gruppi montuosi del Distretto sono mete adatte per appassionati di escursionismo e trekking. La rete di sentieri e carrarecce offre possibilità di escursioni alla portata di tutti: da semplici passeggiate a difficoltose vie ferrate. E ancora, percorsi per praticare nordic walking e skyrunning. Il territorio è attraversato dal Sentiero Italia, che percorre tutta la penisola collegando numerosi centri montani del Paese. Si può scegliere tra camminate pedemontane tra borghi e boschi, sentieri d’alta quota e itinerari tematici verso eremi, cascate, castelli e siti archeologici o per ammirare particolarità geologiche, flora e fauna caratteristici, mentre capanne e tratturi raccontano millenni di storia.

I rifugi in quota, in particolare sul Gran Sasso (Rifugio Franchetti, Rifugio Duca degli Abruzzi, Rifugio del Monte, Rifugio Racollo), sono ottimi punti di partenza o arrivo delle escursioni o tappe per ristorarsi con gustosi piatti tipici.

Trekking equestre: con i suoi 320 Km di tracciato l'Ippovia del Gran Sasso d'Italia, la più lunga d’Italia, attraversa gran parte del territorio del Distretto. Ruota attorno al massiccio del Gran Sasso tra sentieri, strade bianche e mulattiere, colline, altipiani, paesaggi d'alta quota, boschi e antichi borghi. Lungo il tragitto sono presenti punti d'acqua e aree di sosta attrezzate, rifugi di montagna e capanni per il ricovero dei cavalli, in prossimità di strutture turistiche di servizio.

Biking: numerosi gli itinerari per amanti di cicloturismo, con possibilità di noleggiare biciclette in loco. Circa 10 interessano la fascia collinare pedemontana e la parte orientale dei Monti Gemelli e del Gran Sasso, toccando Campli, Civitella, Teramo, Castelli, Penne e Popoli; altrettanti si inseriscono tra i Monti della Laga e lungo il versante ovest del massiccio. I percorsi sono classificabili da medi a impegnativi e interessano mete storico-naturalistiche come L’Aquila, l’area di Castelli, il lago di Campotosto e l’altopiano di Campo Imperatore. Dai centri collinari le strade sterrate, le vie campestri, i tratturi e le vie montane sono perfetti per il mountain biking. Il Bike Park Prati di Tivo offre diverse linee di discesa per gli appassionati di downhill e freeride.

Altre attività outdoor: l’orografia del territorio del Distretto favorisce la presenza di correnti ideali per la pratica del parapendio. Gli appassionati di corsi d’acqua possono praticare il torrentismo attraverso strette forre. In canoa o in kajak è possibile discendere alcuni fiumi – Vomano e Tirino sono i preferiti – o esplorare laghi, come quello di Campotosto, che ospita ogni anno competizioni nazionali di windsurf. Il fascino delle cavità carsiche del Gran Sasso attira gli amanti di speleologia. L’Adventure Park di Prati di Tivo è tra le attrazioni più divertenti, con percorsi aerei e itinerari acrobatici in un bellissimo bosco di faggi. Il parco è aperto anche d’inverno ed è dotato di percorsi per i diversamente abili.



Attività e sport invernali



Le montagne del Distretto sono caratterizzate da innevamento abbondante e duraturo, con impianti sciistici dotati di piste per principianti ed esperti, per discesa e fondo. Nelle stazioni possibilità di noleggio di sci, bastoni, scarponi, tavole da snowboard, ciaspole e fat bike.

Sci alpino e snowboard: piste per sci alpino sono a Campo Imperatore e Monte Cristo, raggiungibili con la funivia di Fonte Cerreto, tra le più lunghe d’Europa, vicina all’uscita autostradale di Assergi. La funivia del Gran Sasso, lunga oltre 3 Km e con un tempo di percorrenza di 7 minuti, trasporta 100 persone in un’unica tratta. Dispone di 3 impianti che salgono fino ai 2000 m del Monte Scindarella, con 2 seggiovie quadriposto ad agganciamento automatico e innevamento di qualità fino a fine stagione. I comprensori di Prati di Tivo a Pietracamela e di Prato Selva a Fano Adriano offrono suggestive discese del massiccio del Gran Sasso con vista sul Mare Adriatico. Prati di Tivo dispone di 2 skilift, 4 impianti di risalita, 1 seggiovia quadriposto e 1 biposto che servono tracciati di tutti i livelli tra i 1450 e i 2050 m. Un telemix collega il piazzale di Prati di Tivo alla Madonnina (2000 m), con una stazione intermedia. Per i più piccoli c’è Pratilandia, campo scuola e parco giochi con piste da slittino. A San Giacomo - Monte Piselli, località tra Teramo e Ascoli Piceno, 2 impianti di risalita servono 6 km di piste. In tutte le località si può praticare il freeride. Numerose piste offrono la possibilità di praticare lo snowboard, con percorsi di varia difficoltà.

Sci di fondo: l'altopiano di Campo Imperatore, in uno scenario artico, offre diversi Km di piste di sci di fondo percorribili da dicembre ad aprile. Prato Selva dispone di 20 km di piste e uno snowpark; mentre ai Prati di Tivo si può praticare fondo ai Prati Bassi, con una pista di 4 km. Alle propaggini orientali del Distretto, località di interesse si trovano a Rigopiano, nella zona di Farindola, e nella zona del Voltigno da Villa Celiera con 26 km di piste e corsi stagionali anche per bambini.

Sci-alpinismo: la piana di Campo Imperatore dominata dal Corno Grande è un must per scialpinisti e freerider; una funivia serve ottimi percorsi fuoripista su tutto il versante. Anche Prati di Tivo offre tra i più spettacolari itinerari per lo sci-alpinismo dell’Appennino centrale. E per i buoni sciatori, il ghiacciaio del Calderone e la vetta ovest del Gran Sasso sono tra le mete più ambite.

Altre attività outdoor: percorsi con le ciaspole e per sci escursionistico sono presenti in tutto il Distretto, tra faggete e spettacolari paesaggi lungo i sentieri del Ceppo sui Monti della Laga. La distesa innevata di Campo Imperatore è adatta per lo snowkite, per farsi trainare dal vento sulla neve o per salire e scendere i pendii. Nei dintorni vette, creste e cascate ghiacciate offrono itinerari estremi con piccozza e ramponi.



Attività naturalistiche in tutte le stagioni



Nel Distretto la natura è protagonista dodici mesi l’anno. Nelle zone umide è facile avvistare anatre, folaghe e aironi e nei boschi riconoscere il canto degli uccelli; in molte aree è possibile praticare birdwatching. Seguire le presenze della fauna selvatica è una delle esperienze da vivere nel Distretto, imparando a riconoscere orme e tracce, magari con il supporto di una guida. La caccia fotografica è un altro modo per scoprire la natura e le emozioni che l’avvistamento di camosci, lupi e uccelli sa suscitare. Il versante pescarese del Gran Sasso, con il verdissimo Voltigno, e i Monti Gemelli ogni primavera ospitano ricche fioriture, studiate dal Centro di Ricerche Floristiche dell’Appennino a Barisciano. Gli osservatori di Campo Imperatore, di Teramo e del Lago di Penne propongono visite diurne e serali per gli appassionati di astronomia. Il geoturismo infine è un’attività che si sta affermando grazie alla possibilità di scoprire le particolarità geologiche dell’Appennino, finalizzate anche alla ricerca scientifica e alla formazione.